• Dott.ssa Alessia Frasson

Narcisista overt o covert?


Nel mio lavoro e nella vita di frequente incontro persone che hanno avuto relazioni con narcisisti e ne sono uscite letteralmente a pezzi.

Soprattutto mi preoccupa chi in queste relazioni è ancora invischiato e sta combattendo per capire come ritrovare una dimensione di vita equilibrata.

Forse un pò più di consapevolezza può aiutare a far luce su questo argomento importante.

In linea generale risulta relativamente semplice riconoscere il narcisista "classico" o overt.

Pensa a quella persona probabilmente attraente (ma non sempre), con quel senso di grandiosità, pronta a scattare l'ennesima selfie così da poter nutrire il suo ego e cercare di rendersi sicura di sé riguardandosi più e più volte.

Questa immagine ricalca lo scenario più gettonato per il narcisista overt.

Tra le sue caratteristiche preminenti spiccano il fatto che la loro personalità sia forte solo in apparenza, perché in realtà mancano di un senso del sé.

Che cosa significa?

Che necessitano di continue conferme dall'esterno per convalidare un'immagine positiva e prevenire una frammentazione del sé oltre che per accrescere la loro bassa autostima. La loro identità è povera e accompagnata da un'incapacità di riconoscere e apprezzare gli altri.

Diversi sono gli aspetti che caratterizzano il narcisista covert, più pericoloso perché più difficile da riconoscere e che investe più energie nelle relazioni mostrando solo un apparente interesse per chi ha di fronte.

Da cosa li puoi distinguere?

Mostrano comportamenti contrastanti e incoerenti.

Non si mostrano in maniera autentica (ad esempio, non condividono le loro emozioni) perché in ogni caso sono guidati dall'obiettivo di ottenere il riconoscimento che non riescono a darsi da soli.

Un indizio importante puoi ottenerlo da come reagiscono alle critiche: non le tollerano poiché vanno a minare il loro sé. Non sono semplicemente permalosi, il loro risentimento è il risultato del vuoto che cercano perennemente di colmare.

I narcisisti covert possono apparire insicuri, passivi, tranquilli, persino assertivi. Al contempo adottano spesso un atteggiamento giudicante, finendo per rifugiarsi in comportamenti passivo aggressivi.

Risultano focalizzati solo sul loro punto di vista, non sono aperti alle opinioni altrui né le tengono in considerazione (poiché anche questo minerebbe il loro senso di sé).

Credo però che gli aspetti più agghiaccianti riguardino le manipolazioni alle quali i narcisisti fanno frequentemente ricorso, ovvero il loro utilizzare gli altri senza alcuno scrupolo e la loro mancanza di empatia, che a volte riescono a nascondere seppure con grandissima fatica.

#narcisismo #narcisismopatologico #autostima

23 visualizzazioni

Copyright

Studio di Psicologia Dott.ssa Alessia Frasson Psicologa Libera Professionista Ordine Psicologi del Veneto n°7679 Albo sez. A - C.F. FRSLSS84P56G693K P. IVA 04793890288

Star Bene da Oggi in Poi

I contenuti del blog sono tutelati da copyright. Questo blog è curato al solo scopo informativo, In caso di citazioni parziali od errori di omissione restiamo a disposizione dei titolari del diritto di copyright. Quando è stato possibile sono state citate  la fonte delle opere e degli articoli riprodotti, ma in caso di citazioni parziali od errori di omissione si resta  a disposizione dei titolari del diritto di copyright per le opportune rettifiche ed integrazioni.