Articoli recenti

Perché lo fanno?


Gli uomini maltrattanti più che un problema classico di gestione della rabbia hanno un problema col fatto che la loro compagna si arrabbi. Il pensiero è: “Tu non devi alzare la voce. Tu non puoi sentire rabbia!”. Questo è assolutamente parte di un quadro di sottomissione che si somma al controllo sulla compagna e sulla relazione in sé.

Un quadro in cui lui è irreprensibile: non è possibile rimarcargli nulla. Tra l'altro, questi uomini non sembrano degli aggressori visti dall'esterno: di solito vengono percepiti come persone gentili e amorevoli.

È interessante riscontrare che molte persone considerano normali comportamenti che spesso sono preludio di una degenerazione in senso violento della relazione. Ad esempio la gelosia e il controllo.

In genere, nella violenza domestica, che è quella più diffusa, si parte dal classico “stai zitta”: ovvero? Si parte da mere parole. Da un tono “sbagliato”. Seguite in genere da scuse e giustificazioni.

Ma poi il circolo vizioso riparte sino ad arrivare anche, purtroppo, per le donne che non sanno dire basta prima, alla violenza fisica.

E allora, che fare?

Muovere i primi passi verso un aiuto professionale.

Perchè spesso anche la famiglia della vittima la spinge a restare col suo aggressore, e dunque non fa che consolidare una visione distorta della realtà, non favorendo il cambiamento necessario per la vittima.

Però non sempre la situazione arriva al limite, a volte, se preso in tempo, il problema può essere risolto anche con una terapia di coppia ad esempio, lavorando per ristabilire una comunicazione funzionale, un equilibrio e una reciprocità necessari per vivere bene insieme.

In quest’ottica dunque non c’è solo l’aiuto terapeutico per la vittima, ma anche per l’uomo maltrattante o per la coppia stessa.

E mi piace concludere così, con delle soluzioni, degli spiragli, delle prospettive costruttive che possano far riflettere su come e quando prendere in mano una situazione prima che degeneri, prima che si arrivi alla violenza.

#violenzasulledonne #violenza #uomini #donne #femminicidio #terapiadicoppia #coppia

Ricerca per parola

Ricerca per categoria

Copyright

Studio di Psicologia Dott.ssa Alessia Frasson Psicologa Libera Professionista Ordine Psicologi del Veneto n°7679 Albo sez. A - C.F. FRSLSS84P56G693K P. IVA 04793890288

Star Bene da Oggi in Poi

I contenuti del blog sono tutelati da copyright. Questo blog è curato al solo scopo informativo, In caso di citazioni parziali od errori di omissione restiamo a disposizione dei titolari del diritto di copyright. Quando è stato possibile sono state citate  la fonte delle opere e degli articoli riprodotti, ma in caso di citazioni parziali od errori di omissione si resta  a disposizione dei titolari del diritto di copyright per le opportune rettifiche ed integrazioni.